50 sfumature di….può essere pericoloso?

50 sfumature di sogni femminili che rischiano di diventare pericolose illusioni? 50 sfumature di noia? 50 sfumature di invitanti suggerimenti, che finalmente lasciano spazio a nostri desideri da sempre considerati perversioni e che da oggi diventano invece accettabili giochi erotici? Sicuramente un’ operazione sapiente di marketing, ma non è di questo che vorrei scrivere. Leggo commenti preoccupati di colleghi che, giustamente, temono la mitizzazione di un disturbo di personalità (perché il signor Grey è, diciamolo, un caso da manuale) e lo sdoganamento dello stalking come atto d’amore e non come invasione e abuso dello spazio dell’altro, altri che pongono l’accento sul rischio che il messaggio dei libri (e del film) sia che l’amore cambia anche le persone “peggiori”, altri ancora temono una ricaduta sulla sessualità, presentata coi classici falsi miti da cinema e letteratura che soprattutto sui giovani possono avere l’effetto di farli sentire inadeguati e insicuri. Allora, facciamo  un pochino d’ordine. Il sadomaso esiste. Parafilia, disturbo del sesso, chiamiamolo come lo vogliamo chiamare, è indubbio che tra le fantasie ed i giochi erotici di molti qualche elemento di “perversione” ci sia. Il buon senso insegna che  laddove le persone sono consenzienti, non ci sia nulla di male. A patto, mi viene da dire, che l’orgasmo non sia legato solo ad un certo tipo di stimolazione, ma anche ad altre (e quindi con tutti gli aspetti di affettività che nel contratto del signor Grey non sono contemplati). In secondo luogo: la scoperta della propria sessualità è graduale, non rapida e spontanea come i film ci fanno credere. Vivere liberamente una sfera così privata non può essere una sorta di bottone on-off per cui dal nulla si passa al tutto e fare l’amore è immediatamente meraviglioso e coinvolgente.  Chiedo alle mie clienti e alle mie amiche cosa sia loro rimasto del libro, e del film. Alcune ci trovano troppi elementi di perversione, altre mi dicono che un uomo che cambia per amore è il loro sogno, altre si sentono frustrate perché la loro sfera sessuale non dà le stesse sensazioni estatiche viste sullo schermo, ed altre dicono che hanno capito che chi si innamora può decidere di mostrare alla persona amata anche la sua parte più oscura, nonostante la paura di non essere più guardato in faccia come prima. L’amore non basta, questo vorrei fosse chiaro, né per cambiare una persona, né per mutare quell’ombra (che ciascuno di noi ha) in luce. Però, e questo è vero, può insegnarci a non giudicarla, ad accettarla e magari spingerci ad inoltrarci in essa, per renderla meno minacciosa per noi e, di conseguenza, per l’altro. Che sicuramente ha un ruolo fondamentale nel darci l’avvio verso questo nuovo modo di osservarci, ma non è il nostro salvatore, né il guaritore di tutti i mali. Vorrei dire alle donne, a tutte le donne, che un uomo come il signor Grey può amare, e intensamente. Ma contestualmente può distruggere, invadere, controllare e schiacciare. Quindi, se dal film quello che arriva è quanto bravo e figo sia il protagonista, fermiamoci un secondo e riflettiamo sulla differenza tra fantasia e realtà. Se invece esiste l’apertura all’idea che un incontro può aprire porte inaspettate, se nessuno calpesta o prevarica nessuno, allora abbiamo tirato fuori qualcosa di importante da pagine che non promettono niente di buono e allarmano molti colleghi. Non esistono libri buoni o cattivi, esiste dove arrivano con le loro parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: